venerdì 31 marzo 2017

Ritenzione idrica, dimagrimento e undicesimo giorno di DETOX

E' veramente interessante vedere l'azione della Tibetan DETOX su una persona molto intossicata.
A parte l'espulsione di tossine e le varie reazioni del corpo che finalmente si dà una ripulita...a sopresa M. ha perso 4 chili in 11 giorni. Mangiando tanto e bene (all'inizio l'idea di fare una detox le sembrava punitiva, ha poi scoperto che le ricette sono godibili).
Infatti mi stanno fioccando a casa sue conoscenti (anche le sua estetista che è rimasta fulminata dai risultati) che, dati i rilutati fantastici, vogliono seguire questa dieta.
M. si è liberata di una massa notevole di cellulite e di gonfiore.
Senza soffrire.
Oggi, tra l'altro, mi diceva che certi piatti le piacciono talmente tanto e sente che le fanno talmente bene, che li inserirà in modo permanente nel suo menù settimanale. Non solo, il benessere che prova la fa sentire riluttante ad abbandonare la DETOX.

Ragazzi, è anni che ci lavoro a questa dieta! Vedere sul campo la differenza che può fare ANCHE per una persona sana... è fantastico!!!

p.s. Sto pensando di fare una versione della dieta con solo piatti super facili e veloci, per persone che hanno troppi impegni e poco tempo per cucinare. Cosa ne dite?

p.p.s. Per quello che riguarda me ho perso un chilo, la (non molta) cellulite sta scomparendo come se si siogliesse giorno dopo giorno, mi sento il corpo più scattante, piacevole ed elastico e la pelle del viso è un po'più luminosa... ma io mangio sempre o quasi sempre in accordo con la mia costituzione energetica, quindi di tossine accumulate ne avevo poche, giusto quelle da stress.

lunedì 27 marzo 2017

Settimo giorno di DETOX e ricetta del curry leggero

curry leggero fegato frendly



Settimo giorno per me e per M. di Tibetan DETOX
La meno interessante sono io, non avendo molto da smaltire :) però vi comunico che, a sorpresa, ho perso un chilo e che di immondizie, da ieri, sto buttandone fuori anch'io... puzzolentissime! Tutta robaccia che mi tenevo dentro...
La più divertente è M., che rientra in pantaloni in cui non entrava più da tempo, che riceve complimenti a destra e a manca per come ha la pelle bella e luminosa e per come è smagrita (in 7 giorni), cosa hai fatto, hai fatto dei trattamenti? E lei risponde con sufficenza, no sto facendo una dieta disintossicante...., che si è sgonfiata anche in viso... che si sveglia la mattina pensando tutta contenta cosa cucinerà oggi.....e che ha i figli che, visto il risultato, se appena appena prova a sgarrare un poco le urlano "mammmmmaaaaa ma sei matta? Guarda come stai meglio non DEVI sgarrare!!!!!"
Insomma è un circo. Adoro M.
Che poi ai ragazzi il chapati piace da morire, lo mangiano con tutto, dalla verdura alla nutella e anche così nudo e crudo. Più che una terribile, punitiva, dieta disintossicante, sembra una vacanza.
Ogni due per tre ci telefoniamo o ci vediamo per dirci come sta andando e ridiamo come matte.
Mi piace. Io me, sono per le cose allegre! Se quello che faccio, oltre che a riportare le persone in salute, le rende anche allegre (il fegato pulito rende più allegri) sono felice.

Tra un attimo M. torna a casa e devo andare a spiegarle una cosa, per cui vi scrivo, di corsa, la ricetta del curry leggero, fatto con gli avanzi di un frigo vuoto o quasi... e nessuna voglia di uscire, perchè venerdì pioveva a dirotto, stile monsoni. Però a me è piacuto.

Buona cucina!
Niki

Curry leggero amico del fegato

Tempo di preparazione: 10'
Tempo di cottura: 20'
Porzioni: 1 abbondante o 2 se ci abbinate altri piatti

Ingredienti:
olio. 1/2 cucchiaio
porro. 1/4
carote. 3
curcuma. 1 pizzico
zenzero in polvere: 1 cucchiaino
cumino: 1/2 cucchaino
indivia belga: 2
latte di soia: 1 bicchiere
sale: poco

Suggerimenti intorno al mondo:
- del porro io ho usato la parte verde tagliata fine.
- potete sostituire la cicoria belga con fagiolini verdi o zucchini, però io trovo che con una verdura amara sia più equilibrato come sapore.

Procedimento:
Lavate e mondate le verdure. Affettate il porro e tagliate le carote a cubettini. Tagliate le indivie grossolanamente.
In una padella mettete le spezie, l'olio, il porro, le carote e qualche cuchiaio di acqua.
Fate andare per 10', se serve aggiungete acqua.
Aggiungete le indivie e il latte di soia.
Portate a cottura.
Servite con riso all'indiana o chapati.

giovedì 23 marzo 2017

Quarto giorno di DETOX





Quarto giorno di tibetan detox. Mi sento fisicamente molto bene  ho anche perso 200 gr da ieri. Emicrana scomparsa del tutto, anzi, vi dirò, mi sento la mente particolarmente leggera e lucida. Piacevole.
M. invece sta dando vita ad una fioritura di brufoli e stamattina aveva ancora l'emicrania e la nausea. Pensava di aver preso l'influenza. Un controllo col termometro: niente febbre, quindi era la detox.
A mezzogiorno sono andata a fare un salto da lei. Stava bene, passati tutti i sintomi.
La cosa grande è che, al quarto giorno, le si è sgonfiata tantissimo la pancia e la pelle del viso, che era molto scura e asfittica sta diventando luminosa.
Non ci aspettavamo un cambiamento così veloce!
Certo, feci e urina continuano ad avere un odore molto forte, segno che sta continuando ad eliminare tossine.
Siamo tutte e due entusiaste e un certo numero di sue amiche si stanno interessando alla cosa, visto che si stanno rendendo conto che non è una dieta così tremenda e, soprattutto, visti i risultati.

Ora, che l'aspetto fisico migliori è una cosa buona. Ma la cosa veramente importante è che tutte queste tossine puzzolenti... erano acquattate nel fegato, pronte a creare, in futuro, dei bei problemi. Sono veramente felice del mio lavoro!

mercoledì 22 marzo 2017

Terzo giorno di DETOX





Vi aggiorno.
Arrivate alla sera del secondo giorno esplode un'emicrania feroce sia a me che a M, e ci dura tutta la notte. Tipico sintomo da disintossicazione.
Oggi terzo giorno di dieta siamo acciaccate tutte e due per la notte insonne.
Considerate che io due anni e mezzo fa ho fatto 9 mesi di detox, praticamente il fegato nuovo.... mangio (quasi) sempre in accordo con il mio tipo energetico e ho rifatto la detox tutte le primavere. Però lo stress, qualche strappo alla regola, le immondizie che ci sono nel cibo e nell'aria... qualche tossina la raccatto pure io!
M. fa la DETOX per la prima volta. Normalmente mangia in modo gagliardo carne, salumi, pastasciuttone molto condite, dolci, caffè a gogò. Ha, come tutti noi, una vita stressante, vive nello stesso pianeta inquinato dove viviamo tutti....
Quindi al mal di testa per lei si è aggiunto l'andare in bagno spesso facendo delle feci ben formate ma... puzzolentissime!
Non mi aspettavo un risultato così immediato, di solito ci vuole qualche giorno in più, ma ho fatto la zuppa usando del tarassaco raccolto mezz'ora prima ed è quello appena germogliato: ZEPPO di principi attivi. Inoltre non l'ho prelessato, l'ho aggiunto direttamente nella zuppa, per cui era fortissimo.
Alle 15:23 l'emicrania sia mia che di M. sta scomparendo. Le ho consigliato di fare come me e bere molta acqua calda, in modo da facilitare l'eliminazione delle tossine.
Intanto la sua famiglia si sta appassionando alla cosa nemmeno fosse una partita di calcio... e i ragazzi le rubano il chapati che M. ha imparato subito a fare alla perfezione (i corsi servono).

.... la telecronaca diretta della DETOX continua su questo blog nei prossimi giorni!

lunedì 20 marzo 2017

Primo giorno di DETOX ;)...eh si, la faccio anch'io

M., la mia amica, ha deciso di fare la DETOX con me. Oggi primo giorno.
Era un attimo tesa, così è due giorni che mangia di tutto, per compensare la tragedia della DETOX....
Lavora, ha famiglia, quindi non ha molto tempo per cucinare, così voleva imparare ricette veloci.
E oggi voleva anche fare una "prova". Insomma, è preoccupante fare una dieta DETOX...e in più tibetana!
Non ama il riso, detesta l'aglio (che si può sostituire in tutte le ricette con del porro tagliato fine e fatto appassire), noce moscata e chiodi di garofano non le vanno.
Così oggi ha imparato a fare il chapati, ha assaggiato, trovato buono e imparato a fare il riso alla maniera indiana (lo immaginavo che quello che non le piaceva era l'amido!) e poi le lenticchie alla menta, i ceci speziati e il pollo speziato (mettendo salvia invece che il chiodo di garofano).
Una zuppa veloce con le verdure che avevo (carota, porro e due manciate di tarassato raccolto nel prato dietro casa), un cuchiaino di dado fatto in casa al pollo e orzo perlato.
Ha spazzolato doppia porzione di tutto e le è piaciuto così tanto che quando Patrick è tornato da scuola mi ha chiesto se poteva invitarlo.
Voglio molto bene a Patrick, non lo avevo invitato solo perchè ero un poco preoccupata che fossero sapori troppo inusuali per lui, che è un amante di: salumi, patatine fritte e milanesi....
Ha spazzolato un piattone pieno zeppo di tutto.
Adesso M. è rilassata, non solo non morirà di fame, ma mangerà anche bene... è una grande la M.
Questa, cari amici, è la DETOX!

sabato 18 marzo 2017

Cosa hanno di speciale le ricette di Tibetan DETOX

Cosa hanno di speciale le ricette di Tibetan DETOX?
Semplice, sono state create da un cuoco (Niki) con la supervisione di un valente medico tibetano (La-je Dawa Tsering). Non sono ricette qualsiasi, piatti buoni da mangiare e basta. Sono ricette studiate con attenzione per aiutare il fegato a disintossicarsi.
Perché è importante avere le ricette e seguirle con attenzione, non modificando nè i metodi di cottura nè le proporzioni degli ingredienti?
Perché se la base della ricetta è stata studiata da Niki, tenendo presente la gioia del palato e le indicazioni delle medicina tibetana, poi le ricette sono state calibrate con molta attenzione assieme a La-je Dawa. Passo passo.
Sono una carrellata di gioie del palato che, finalmente, rendono il fegato felice.
Essendo ricette piacevoli, possono essere usate durante l'anno anche da persone sane (personalmente mangio sempre chapati invece che pane e diverse ricette le uso sempre), ma la dieta completa, se fatta da persone mediamente sane, va seguita solo per 15 giorni in primavera e 15 giorni in autunno. E' una dieta piuttosto estrema come tutte le diete disintossicanti.