martedì 30 maggio 2017

C'è pasta e pasta!



Nella Tibetan DETOX, per i malati gravi di fegato, viene caldamente sconsigliato l'uso di pasta di semola di grano duro e, in modo particolare, di quella che si compera pronta nei negozi. Non importa quanto blasonata sia, che sia trafilata o no al bronzo, viene sconsigliata.
Quando ho fatto i 15 giorni di DETOX con Milena, ho voluto fare la prova e ho mangiato solo pasta fatta da me usando il grano tenero. E senza uova, ovviamente.
Risultato: non riesco più a mangiare la pasta industriale, mi rendo conto che, appena la mangio, lo stomaco mi si gonfia in maniera quasi istantanea e molto fastidiosa. Oddio, qualche volta, se ho fretta, la mangio, però, alla fine, se non ho tempo di tirare la pasta, preferisco farmi un chapati e mangiare con quello.
E' pazzesco a quanti piccoli malesseri ci abituiamo. Ce ne accorgiamo solo quando, ad esempio facendo la Tibetan DETOX, per un certo periodo alteriamo le nostre abitudini.
Se qualcuno mi avesse detto che guardando un piatto fumante di fusilli non mi sarebbe venuta l'acquolina in bocca non ci avrei creduto. Invece adesso è così.

Forse perché sono più vecchia e saggia... ma adesso preferisco il benessere alla gola.

Nessun commento:

Posta un commento