giovedì 14 settembre 2017

Limone, è un amico del fegato?


Si sa che le diete spesso seguono le mode. Poi alcune informazioni rimangono ancorate all'immaginario collettivo. Conosco un sacco di persone che, la mattina, iniziano la giornata con un bicchiere di acqua e limone a digiuno.
Giusto? Sbagliato? Fa bene o non fa bene al fegato?
Come chi di voi ha letto la "lista degli alimenti amici del fegato" saprà già, il limone è un alimento permesso. Ma c'è un ma.
Come in tutte le cose è amico se usato con moderazione, altrimenti diventa un nemico.
Non mi stancherò mai di combattere il desiderio di assoluto che pervade le mode dietetiche. La costante proposta dell'ingrediente "perfetto" che fa sempre bene a tutti e a tutto e in dosi massicce.
Tornando al nostro limone, si, fa bene al fegato, ma c'è un ma.
Il limone ha un forte potere astringente che non aiuta il nostro corpo ad eliminare le tossine attraverso le feci. Quindi assumerlo TUTTI i giorni è quantomeno discutibile. Però se proprio volete farlo non eccedete. Considerando l'intera giornata la dose massima, oltre la quale sconfiniamo nel "non siamo più amici" è mezzo limone.

Nessun commento:

Posta un commento